Azerbaijan

Azerbaijan contro Armenia

7 gennaio 2017 AgenParl Foto: AgenParl

ROMA - L’Azerbaijan non riconosce l’auto-proclamata Repubblica e considera l’esercito di Difesa Nagorno-Karabakh parte delle forze armate dell’Armenia.
Il ministero della Difesa azero ha riferito che truppe armene hanno violato il regime del cessate il fuoco 31 volte nella zona di conflitto del Nagorno-Karabakh nelle ultime 24 ore, utilizzando mitragliatrici di grosso calibro. “Le postazioni dell’esercito azero sono state bombardate 31 volte dagli armeni, compresa la zona di conflitto del Nagorno-Karabakh e le aree adiacenti” controllate dalla parte armena, ha detto il ministero.
La situazione lungo la linea di guerra del Nagorno-Karabakh è peggiorata drammaticamente durante la notte ad del 2 aprile 2016  dopo di feroci scontri armati entrambe le fazioni si accusano reciprocamente di aver violato la tregua. Il 5 aprile, la Russia ha mediato un incontro avuto luogo a Mosca tra il colonnello-generale Nadzhmeddin Sadykov ed il capo azero delle Forze Armate generale del personale, e il colonnello-generale Yuri Khachaturov, il capo del personale delle Forze Armate armeno. Inizialmente le parti si erano accordate  per cessare le ostilità nel Nagorno-Karabakh entro le ore dodici del giorno successivo.
 Il 20 giugno a seguito di un vertice dei presidenti russi, armeni e azeri a San Pietroburgo, le parti hanno confermato il loro impegno per la normalizzazione della situazione lungo la linea di impegno nel Nagorno-Karabakh.