Blob

Nuovi ordini in Turchia

11 aprile 2017 affaritaliani.it Foto: Forexinfo.it

ROMA - Astaldi comunica di essersi aggiudicata, in raggruppamento di imprese, due nuovi contratti in Turchia, relativi ai seguenti progetti:
Contratto EPC da 627 milioni di euro complessivi, per la realizzazione delle opere civili e degli impianti elettromeccanici della tratta Kirazli-Halkalý della Metropolitana di Istanbul. La commessa prevede l’esecuzione di 10 chilometri di tunnel a doppia canna, di cui 7 chilometri scavati con l’impiego di TBM (Tunnel Boring Machine), nonché di 9 stazioni con annessi parcheggi e di un’area di deposito. L’avvio dei lavori è previsto nei prossimi giorni, con durata pari a circa 2 anni e mezzo. Le opere saranno realizzate dal Gruppo Astaldi (in quota al 15%), in joint venture con le Società turche Makyol (29%), Ictas (28%) e Kalyon (28%). Il Committente è la Municipalità di Istanbul.
Contratto BOT da 392 milioni di euro di investimento complessivo, di cui 333 milioni per le sole attività di costruzione, per la realizzazione di circa 80 chilometri dell’Autostrada Menemen-Aliaða-Çandarlý, nella provincia di Ýzmir. Le attività di costruzione saranno realizzate da Astaldi (in quota al 33%), con le Società turche IC Içtaþ (34%) e Kaylon (33%). La struttura finanziaria dell’operazione prevede l’apporto di capitali privati per un ammontare pari al 20% dell’investimento totale, che si traduce per Astaldiin 26 milioni di euro circa da contribure entro il periodo di costruzione. Le attività di gestione prevedono un fatturato minimo garantito dal Concedente, pari a complessivi 45 milioni di euro/anno. È prevista la realizzazione di 14 svincoli, 3 aree di servizio, 7 caselli autostradali, 10 viadotti e 11 ponti, nonché l’esecuzione di tutte le attività di O&M (Operation and Maintenance). La durata della concessione è pari a circa 10 anni, con 36 mesi per la fase di costruzione e il restante periodo per la gestione. Committente dell’iniziativa è KGM, la Direzione Generale Autostrade del Ministero dei Trasporti turco, che opera in qualità di Concedente.
Il Gruppo Astaldi da oltre 30 anni in Turchia, dove è attualmente impegnato nel completamento dei progetti in concessione per la realizzazione e successiva gestione della Fase 2 dell’Autostrada Gebze-Orhangazi-Izmir (già completato per la Fase 1 che comprende il Ponte sulla Baia di Izmit, attualmente in gestione), nonché dell’Etlik Health Campus di Ankara (tra le strutture sanitari più estese in Europa). È inoltre titolare della concessione pluriennale per la realizzazione e gestione del Terzo Ponte sul Bosforo (più lungo e più largo ponte ibrido al mondo, con torri più alte della Tour Eiffel, in esercizio da settembre 2016).