Attualità

Disapprovata l'espansione iraniana in Medio Oriente

mercoledì 16 giugno 2017 Agenzia Nova Foto: Froniere.it

ISTANBUL - La Turchia disapprova “l’espansione iraniana” in Medio Oriente, anche se riconosce il suo ruolo nella risoluzione delle crisi in Siria e Iraq.
È quanto dichiarato dal presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, in un’intervista rilasciata all’emittente portoghese “Rtp”. Per il capo dello Stato turco Siria e Iraq sono entrambi territori di espansione per Teheran. “Ritengo che questo sia un espansionismo persiano e non settario. Tuttavia devo affermare nello specifico che non approvo questo tipo di espansionismo”, ha dichiarato Erdogan.
Il presidente turco da tempo critica l’Iran per aver perseguito una politica settaria in Medio Oriente, nonostante il suo appoggio a Teheran su una serie di questioni regionali. In merito il presidente turco ha citato la creazione in Siria di aree di quattro aree di sicurezza frutto dell’accordo raggiunto ad Astana lo scorso 4 maggio sottoscritto anche da Mosca. Inoltre, per Erdogan i problemi in Iran non possono essere risolti senza l’Iran, osservando che escludere Teheran dagli sforzi per porre fine alla guerra civile siriana, non gioverebbe a nessuno, considerato l’appoggio iraniano al governo di Damasco. Il presidente turco ha ricordato il suo invito a Stati Uniti e Arabia Saudita ad unirsi al processo di dialogo intera-siriano di Astana.