Attualità

Erevan pronta a normalizzare i rapporti con la Turchia

mercoledì 10 marzo 2017 Agenzia Nova Foto: Sputnik Italia

ROMA - L’Armenia è sempre pronta alla normalizzazione delle relazioni con la Turchia e non ha precondizioni in proposito: lo ha detto il ministro degli Esteri armeno Edward Nalbandian, nella conferenza stampa congiunta di oggi a Erevan con l’omologo greco Nikos Kotzias.
Il ministro armeno ha auspicato che un giorno anche Ankara potrà avere una posizione simile e “rispetterà gli accordi raggiunti con altri Paesi”. In proposito Nalbandian ha ricordato che il presidente dell’Armenia, Serzh Sargsyan, è pronto a normalizzare le relazioni con la Turchia, mentre è quest’ultima che non vuole ratificare i protocolli per aprire questa strada.
La stampa armena ricorda che Abdullah Gul, nel settembre 2008, è stato il primo premier turco a visitare l’Armenia accettando l’invito di Sargsyan; un accordo tra i ministeri degli Esteri dei due paesi è stato siglato il 10 ottobre 2009. Ma gli sforzi diplomatici per normalizzare le relazioni sono naufragati, dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan decise di vincolare la ratifica di questi accordi al conflitto tra Armenia e Azerbaigian per il controllo del Nagorno Karabakh. Di conseguenza anche l’Armenia congelò il processo di ratifica degli accordi con Ankara, pur annunciando di non intendere abbandonare completamente il processo di normalizzazione delle relazioni con la Turchia.