In primo piano

A dicembre il negoziato su nuovi capitoli

PER L'INGRESSO
DELLA TURCHIA IN EUROPA
A DICEMBRE IL NEGOZIATO
SU NUOVI CAPITOLI
L'annuncio del nostro titolare franco Frattini in una audizione a Montecitorio davanti alle Commisssioni Esteri di Camera e Senato. La disponità della presidenza francese sulla data della conferenza. Preoccupazione per la prossima sentenza della Corte costituzionale turca che dovrà decidere sull'Akp. Il senatore Franco Marini (Pd) favorevole all'adesione. Siglato un accordo di assistenza E' stata fissata al 19 dicembre 2008, "una conferenza di adesione della Turchia per l'apertura di due capitoli negoziali" con l'Unione Europea. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Franco Frattini, in un'audizione a Montecitorio davanti alle Commissioni Esteri di Camera e Senato. 
Frattini ha sottolineato l'importanza che tale riunione si svolga "entro il semestre di presidenza francese", cioè entro fine anno. "Riteniamo che questo sia possibile e abbiamo fissato una data: il 19 dicembre 2008. La presidenza francese sembra disponibile a fissare una conferenza per la valutazione di due ulteriori capitoli negoziali, che personalmente spero verranno aperti" ha detto ancora il capo della diplomazia. 
"L'esito del negoziato lo deciderà il negoziato, ma in un momento del genere credo sia importante tenere aperta la questione" ha proseguito Frattini. Il titolare della Farnesina ha d'altronde ricordato che l'avanguardia degli europei "con una particolare attenzione alla questione turca", guidato da Italia e Regno Unito, segue con "con un contatto costante l'evolversi di una vicenda molto delicata: quella della decisione che la Corte costituzionale turca prenderà fra qualche settimana sulla costituzionalità del partito del Primo Ministro Recep Tayyip Erdogan (Akp, 'Giustizia e Sviluppo', ndr) e sulla richiesta di bando di una serie di politici, fra cui lo stesso Erdogan, per contrasto con la laicità dello Stato". 
"Capite bene l'effetto dirompente che una sentenza di questo genere potrebbe avere, quindi dobbiamo seguirne le implicazioni per essere pronti a una reazione europea" ha osservato Frattini. (Apcom)
________________

Una politica mediterranea "non è pensabile senza Turchia", secondo il senatore Franco Marini (Pd). "Se c'è una speranza di un aggancio laico e positivo dei paesi musulmani, viene da quel paese, dalla sua forza, dalla sua storia recente", ha detto Marini in un passaggio del suo intervento nel dibattito sul ddl di ratifica del Trattato Ue a Palazzo Madama. "Altrimenti - ha aggiunto l'esponente democratico - la politica mediterranea Frattini e Sarkozy se la scordano. Se passa la politica del senatore Bricolo - ha detto Marini rivolgendosi al capogruppo della Lega al Senato - chiamatela politica del mezzo Mediterraneo atlantico". (Apcom) ________________ L'Unione Europea e la Turchia hanno siglato l'accordo per l'assistenza pre-adesione (Ipa), un contributo economico che aiuterà Ankara a realizzare le riforme necessarie per allinearsi agli standard europei. L'accordo diventerà operativo non appena ratificato dal Parlamento turco. L'Ipa, pensato per preparare i Paesi candidati all'adesione alla Ue, assisterà la Turchia fino al 2013 in diversi settori, tra cui: sostegno alle istituzioni (per facilitare l'allineamento alle norme Ue), cooperazione interregionale (per spingere alla partecipazione nei programmi di cooperazione), sviluppo rurale e delle risorse umane (per preparare il Paese in vista del futuro accesso ai fondi strutturali). 
La suddivisione di fondi
2007 2008 2009 2010 2011
Assistenza Istituzioni 256 250 233 211 230
Cooperazione Interregionale 2.1 8.8 9.4 9.6 9.8
Sviluppo Regionale 167 173 182 238 291
Risorse umane 50 52 55 63 77
Sviluppo rurale 20 53 85.5 131 172
I progetti da finanziare saranno scelti dalle autorità
turche e da quelle europee