Ambiente

Il ritorno del freddo in Grecia e in Turchia

26 marzo 2016 Massimo Aceti/Meteogiornale Meteogiornale

Il fronte freddo in azione su Grecia e Turchia, che sta portando isoterme a 850 hPa (corrispondenti a circa 1400 metri di quota) sotto gli zero gradi, ha causato tra il pomeriggio di ieri e l'ultima nottata, nevicate a quote piuttosto basse per il periodo.
Nel nord della Grecia localmente è nevicato fino a 600/700 metri, la neve si è spinta fino alle zone collinari vicine a Salonicco.
Nevicate fitte nella notte in Turchia, anche qui a quote inferiori ai 1000 metri. Attualmente (ore 12) nevica a Kastamonu, a quota 800 metri sulle colline retrostanti il Mar Nero. Si torna a sciare sulle montagne dell'Uludag in provincia di Bursa
Decisamente basse per la stagione le temperature minime raggiunte questa mattina in Grecia. Salonicco ha registrato una lieve gelata con minima scesa a -0,2°C, Atene ha toccato 5,8°C. Gelate intense nelle città interne settentrionali: Florina a toccato -5,2°C, Kastoria -4°C, Tripolis -2,5°C e Ioannina -2,2°C.
Come il Sud Italia, i giorni scorsi la Grecia era stata investita dalla tempesta di sabbia africana.